Blue Flower

L'AISA, Associazione Italiana Scienze Ambientali nasce nel 1996 a Napoli, muovendo i primi passi nell'ambito universitario come associazione studentesca.

A breve però, sull'esempio di Napoli, si costituirono una serie di sezioni territoriali disseminate nei vari Atenei d’Italia.
Ma è nei primi anni del 2000 che l’AISA inizia ad adeguarsi al panorama professionale europeo intraprendendo un percorso di riforma statutaria che la porterà nel 2004 ad avere uno Statuto conforme alle normative europee sulle professioni non regolamentate e a diventare socio fondatore della Federazione Europea delle Associazioni dei Professionisti Ambientali, oggi ENEP European Network of Environmental Professionals, federazione nata per la diffusione delle professioni tecniche, scientifiche ed etiche in campo ambientale che comprende circa 30.000 professionisti ambientali in Europa.

Oggi AISA è un'associazione di categoria professionale senza fini di lucro che rappresenta, su tutto il territorio nazionale, i professionisti inclusi in un settore non regolamentato in Italia, quello dell'Esperto Ambientale attraverso un sistema di attestazione dei servizi prestati dai propri associati; la sottoscrizione del Codice Deontologico Professionale e l'obbligo della formazione permanente da parte degli stessi.

Possono aderire all'Associazione tutti coloro che: a) possiedano i requisiti stabiliti nel Regolamento di Attuazione; b) esprimano, accettando il presente Statuto, la loro adesione all’Associazione.

Le categorie di Socio previste si distinguono in Soci Ordinari e Soci Affiliati.
I Soci Ordinari:

a) il Socio Studente: qualsiasi persona fisica iscritta ad un Corso di Laurea nelle discipline delle Scienze Ambientali, o ad altre discipline ad essa affini o connesse;
b) il Socio Laureato: qualsiasi persona fisica che abbia conseguito un Titolo di Studio nelle discipline delle Scienze Ambientali, o in altre discipline ad essa affini o connesse;
c) il Socio Laureato Esperto: qualsiasi Socio Laureato che abbia anche maturato una comprovata esperienza didattica e/o professionale negli ambiti di competenza dell’Associazione, in possesso di determinati requisiti professionali e sottoposto a modalità di valutazione riportate nel Regolamento di Attuazione.

I Soci ordinari sono Laureati e Studenti dei Corsi di Laurea in Scienze Ambientali, Scienze e Tecnologie per l'Ambiente e Scienze e Tecnologie per l'Ambiente ed il Territorio e rappresentano la risorsa principale dell'associazione. I contesti professionali nel quale il socio Aisa opera sono molteplici:  in ambito pubblico (ISPRA, ARPA, negli enti locali preposti alla tutela e difesa del territorio, in aziende pubbliche con compiti di prevenzione ed eco-audit); per conto di istituzioni o enti di ricerca; altri in ambito privato; come membri/collaboratori di studi di consulenza ambientale e presso imprese di produzione o fornitrici di servizi per curare i vari aspetti ambientali connessi con le attività perseguite dalla struttura che li impiega o per occuparsi dell'implementazione e mantenimento dei sistemi di gestione ambientale. Non mancano inoltre attività nei settori della ricerca universitaria e privata, nel campo del monitoraggio e della salvaguardia e del ripristino dei sistemi ecologici, nonchè in tutti quei settori dove è prevista una figura multidisciplinare e competente nel campo ambientale.

I Soci Affiliati:

a) il Socio Onorario: le persone fisiche e giuridiche, esterne all’Associazione, alle quali AISA intende conferire particolare riconoscimento per la loro attività in qualunque disciplina delle Scienze Ambientali o altre disciplina affine e/o connessa. Questi non sono tenuti al versamento della quota associativa e non hanno diritto di voto;
b) il Socio Sostenitore: le persone fisiche o giuridiche, pubblici e privati, interessati alle problematiche ambientali che, mediante elargizioni e donazioni, intendono sostenere con il loro contributo l’Associazione. Questi partecipano all’attività dell’Associazione attraverso il legale rappresentante o altra persona specificatamente delegata, non sono tenuti al versamento della quota associativa e non hanno diritto di voto.

Chiunque intenda aderire all’associazione, all’atto della procedura di iscrizione, accetta implicitamente quanto stabilito nello Statuto, nel Regolamento di Attuazione e nel Codice Deontologico.